Mobility n° 40

Il trimestrale delle Autoscuole e degli Studi di Consulenza

EDITORIALE - DICEMBRE 2018

 Chiudiamo questo 2018 in ma­niera ambivalente: da un lato soddisfatti, perché reduci dal successo dell’incontro sul Do­cumento unico, che ha visto una grande presenza di colleghi da tutta Italia, con l’interven­to di importanti personalità tecniche della Motorizzazione; dall’altro rammaricati, per la evidente mancanza dell’inte­ressamento della politica per il nostro settore.

 

L’indiscutibile assenza di questo Governo per quanto concerne le autoscuole, vedi (al momen­to del nostro andare in stampa ndr) la mancata esenzione per i veicoli M2, M3 uso scuola gui­da, non fa che danneggiare le piccole e medie imprese di cui il nostro mondo è grandemente composto. E questo è solo uno dei tanti motivi per cui come categoria ci sentiamo abbando­nati. Non vanno dimenticate, infatti, le evidenti problema­tiche della Motorizzazione: esaminatori, personale, proce­dure e, non ultima, la proroga arrivata in extremis per le piste motocicli.

 

Comprendiamo che il momento storico italiano sia assolutamente particolare, ma lo sforzo che chiediamo ai no­stri politici è quello di cercare di essere il più vicino possibile agli imprenditori, che tra l’altro dovranno a breve confrontarsi anche con la fatturazione elet­tronica e con nuovi costi da aggiungere.

 

Si parla, infatti, di circa 300 euro per ogni azienda.

 

Problematica quanto più che mai di attualità. Per questo mo­tivo l’approfondimento di Mo­bility News è stato dedicato in maniera esaustiva all’argomen­to, e sarà proprio il consulente di Confarca, Romolo Conti, a spiegarci le modalità e le tem­pistiche di questa novità fisca­le e amministrativa. Il 2019 vedrà invece positivamente l’inizio di una serie di progetti a livello nazionale sul primissi­mo soccorso, fortemente voluti dall’associazione e dal nostro Fabio Vivian, che da anni or­ganizza nel Veneto incontri per la formazione dei ragazzi, da poco anche in collaborazione con l’Inps.

 

Finalmente, infatti, sta passando il messaggio che la prevenzione è importante an­che per gli incidenti in itinere, e quindi per la sicurezza nel lavo­ro stesso. La novità è che l’anno nuovo ci vedrà promotori nei confronti del nuovo Governo di un progetto di obbligatorietà di formazione sul primissimo soc­corso propedeutico all’accesso dell’esame di teoria per il con­seguimento della patente. Non vogliamo, infatti, che il per­corso iniziato con l’ex ministro Lorenzin cada nel vuoto, data l’importanza del progetto, per tutti coloro che in qualsiasi ma­niera percorrono le nostre stra­de.

 

Il prossimo anno sarà anche tempo di rinnovo delle cariche associative. Per questo e per le nuove convenzioni che stiamo stipulando - sia in materia di fatturazione elettronica che in materia assicurativa per respon­sabilità professionale, che in al­tri settori a noi vitali - vi chiedo di rinnovare la tessera annuale. Essere associati vuol dire essere sempre informati, aggiornati quotidianamente e presenti ai molti eventi/incontri in pro­gramma. Vuol dire, insomma, non essere una voce unica ma un intero coro di voci, che pos­sano farsi sentire e tutelare il nostro lavoro.

 

Con l’occasione approfitto per augurarvi di cuore, serene festi­vità a voi e alle vostre famiglie.

Che il Natale porti a tutti in dono ancora tanta energia per lottare per le cose giuste.

 Paolo Colangelo 

Presidente CONFARCA

 

 

 

Mobility Online - 39 news

Cerca le Scuole Guida

Scuole Guida

Cerca le Scuole Guida
Cerca gli Studi Consulenza Automobilistica

Studi Consulenza Automobilistica

Cerca gli Studi Consulenza Automobilistica
Scopri le Scuole Nautiche

Scuole Nautiche

Cerca le Scuole Nautiche